Riunione con i collaboratori e la nuova Guida ai Ristoranti d’Italia “GattiMassobrio 2017”

Edificante, formativa e costruttiva – la riunione plenaria di tutti i collaboratori che ogni anno si dedicano con autentica passione e competenza alla redazione della Guida ai Ristoranti d’Italia “GattiMassobrio” – non ha deluso le aspettative e anche questa volta si è rivelata grandiosa e ricca di stimoli.

T_20170115_115710 T_20170115_125749

Paolo Massobrio nel corso della giornata ha delineato con grande fermezza le linee guida del nostro lavoro, le regole imprescindibili, la filosofia che sta alla base della nostra attività di Critici e Ispettori dei Ristoranti, ribadendo la qualità di questa guida e il suo posizionamento nel panorama generale di quelle presenti.

Anche in questa occasione, Paolo ha tenuto molto a sottolineare a ciascun collaboratore l’importanza di mettersi in gioco con i propri talenti e le proprie competenze, dando sempre il meglio in questo lavoro, ricordandoci di mettere al centro delle nostre recensioni i nostri interlocutori finali, guidandoli attraverso il mondo del gusto e del ricco e variegato panorama enogastronomico italiano, verso scelte consapevoli secondo casistiche e richieste che interpretiamo stando proprio in mezzo alla gente.
E la prima considerazione da fare è che il lettore nella sua quotidianità non pretende ristoranti stellati o blasonati, ma chiede un riferimento solido e sincero, che faccia cucina di qualità con materie prime selezionate, piatti di territorio e perché no con attenzione alla stagionalità che non guasta mai, in un ambiente curato e accogliente, senza pretese o velleità esagerate. Il lettore di una guida desidera un indirizzo dove mangiare bene spendendo il giusto e in cui trascorrere ore rilassate con la famiglia o gli amici.

E noi questa risposta la dobbiamo e la vogliamo dare.

Ecco perché ci piace mettere a servizio della guida tutta la nostra passione e competenza, per essere punto di riferimento territoriale di Ristoranti e Luoghi del Gusto spiegandone i pregi e le caratteristiche che le identificano e che meritano una recensione.

Questo nostro modo di rapportarci ha registrato un maggiore entusiasmo e crescita, come detto dallo stesso Paolo Massobrio a Porta a Porta, potandoci ad essere punto di riferimento nella cosiddetta “ristorazione media”, quella che interessa il panel più ampio della popolazione.

La Guida ai Ristoranti d’Italia “GattiMassobrio” guarda ad aspetti importanti che differenziano e qualificano una trattoria, un ristorante o un luogo del gusto, valutandone tutti i suoi aspetti a 360 gradi, a cominciare dalla tradizione, la qualità e l’autenticità delle materie prime, per dare valore alla trattoria a conduzione familiare che fa ancora la pasta a mano, si approvvigiona con materie prime di stagione prendendo gli asparagi dal contadino, la ricotta dal caseificio a fianco e i salumi dalla cascina vicina o elabora un’antica ricetta di baccalà praticamente inimitabile. Consideriamo attentamente la varietà delle proposte, la loro originalità, il servizio in sala e le attenzioni riservate al cliente, la carta dei vini e i plus distintivi di un locale. Il tutto confortato dal conto, onesto, sincero e sostenibile, in piena coerenza con tutti i parametri su cui abbiamo fondato le nostre valutazioni.

Tutto questo mi riempie di orgoglio e soddisfazione, perché ogni anno da più di 10 anni, metto le mie competenze, il mio impegno e la mia passione in questo progetto e credo fortemente nei valori e nell’identità che ci caratterizza.

T_20170115_132717_1 T_20170115_134428_1

5 Comments

  • Paola says:

    Questo articolo è espressione di competenza, passione e professionalità indiscutibile.
    Vado volentieri a comperare la Guida che annoverando te come collaboratrice sarà sicuramente molto valida. Paola

  • Maria says:

    Complimenti Lisa. Sei sempre bravissima ti seguo con grande piacere.

  • Vittoria says:

    Leggo sempre con interesse i tuoi consigli e valutazioni sui ritoranti e le trovo molto utili e ben fatte anche sul tuo sito. Ti seguo anche a GEO su RAI dove ti trovo bravissima.

  • Bea says:

    Cara Lisa Ti seguo sempre con piacere, perchè il tuo modo di descrivere e raccontare è davvero unico,
    Complimenti

  • Ale A. says:

    Lisa sei la numero uno ! Comprero’ la guida che oltre tutto mi serve proprio ! Grazie ! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *