Pere e Mele Caramellate con Zucchero di canna

 

 

 

 

 

 











































Una deliziosa idea per un dessert elegante con protagonista la frutta fresca che cotta diventa un dolce invernale buonissimo e sano !

Ecco come prepararlo.


Ingredienti per ciascuna persona:

Una Pera e una Mela grande e matura per ciascuna persona
Acqua di ottimo qualità in cui farla cuocere a fuoco lento
noi abbiamo scelto Acqua Lauretana
Un cucchiaio di Zucchero Grezzo di Canna ogni due frutti
La scorza grattuggiata di un quarto di Limone Biologico
Cannella
Un baccello di Vaniglia

 

Come prepararlo:

Lavate e Sbucciate le Pere e le Mele avendo cura di lasciare il picciuolo per una questione semplicemente estetica.
(Pertanto ricordatevi di lavarlo prima di mettere le Pere e le Mele in cottura).
Riponete in una Pentola dai bordi alti e sufficientemente capiente ad ospitare tutte le Pere e le Mele due dita di Acqua Lauretana Naturale aggiungendone un po’ se dovesse evaporare. Unite all’Acqua un cucchiaino di zucchero di canna per ciascuna pera e mela (meno due che spolverizzerete a fine cottura) e un baccello di vaniglia e due legnetti di Cannella.

Inserite le Pere e le Mele nella pentola cercando se possibile di lasciarle in piedi e cuocete a fuoco lento con un coperchio per circa 15 minuti finche’ le Pere non risulteranno morbide. Qualche minuto prima della fine della cottura cospargete le Pere e le Mele con la Scorza del Limone grattuggiata e lo Zucchero di Canna rimasto che porterete nuovamente a cottura per altri cinque minuti in modo che caramelli leggermente. Servite in coppette con il succo di cottura che avrà un sapore molto gradevole e particolare.

 

L’dea in più: servitelo con una po’ di gelato alla Vaniglia !

 

Perchè scegliamo Acqua Lauretana per le nostre ricette.

L’acqua Lauretana sgorga in un territorio incontaminato e selvaggio a più di 1000 metri di altezza, nel nord del Piemonte, custodita dalle Alpi Biellesi, un ambiente naturale protetto e incontaminato, lontano da insediamenti industriali e agricoli. Arriva dall’area idrogeologica del ghiacciaio del Monte Rosa, che con i suoi 4.600 metri domina il confine tra Italia e Svizzera: l’acqua minerale scorre in profondità, mantenendo inalterate tutte le sue qualità organolettiche e senza correre alcun rischio di contaminazione.

Merito del letto del percorso composto da granito, una roccia cristallina di formazione geologica antichissima: filtra e protegge l’acqua minerale dalle impurità, la mantiene microbiologicamente pura e rilascia una bassa percentuale di minerali: ecco svelato il segreto che rende Lauretana l’acqua più leggera d’Europa. 

La sorgente sgorga direttamente in superficie, scorre liberamente e viene imbottigliata grazie alla gravità naturale, per non alterare o distruggere le sue molecole vitali. Nulla a che fare con il pompaggio industriale o altri interventi massicci, come capita nel caso delle fonti industriali, soprattutto se in pianura, dove si perfora il terreno e si raccoglie l’acqua nelle falde sotterranee, spesso vicino a insediamenti industriali, discariche o campagne, con il rischio che vengano contaminate da prodotti chimici tossici.

 

Per maggiori informazioni  Acqua Lauretana

 

You ma also be interested in:

https://www.foodwinetaste.com/category/bon-ton-etiquette/

Galateo del Natale a GEO e qualche scatto dei preparativi di una delle trasmissioni piu’ seguite di Rai Tre

Il privilegio di vivere ALMA la Scuola Internazionale di Cucina di Gualtiero Marchesi durante la Summer School e gli Esami finali del Corso Superiore di Pasticceria

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *